Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Scia di vandalismo a Scafati, Matrone: “necessaria task force”

Home / News / Cronaca / Scia di vandalismo a Scafati, Matrone: “necessaria task force”
/
/
/

SCAFATI. «La notte a Scafati sembrano girare davvero troppi incivili, ladri, vandali e questo non interessa a nessuno delle istituzioni. Ovviamente, a dover pagare il contro di queste notti brave sono state diverse persone che si sono risvegliate con l’amara sorpresa di danni alle auto lasciate in sosta per strada. Vetri spaccati e piccoli oggetti sono stati portati via in via Domenico Catalano a due ragazzi del posto. Non è giusto. Il nuovo comandante dei vigili urbani, insieme ai carabinieri della locale tenenza diano vita a una serie di controlli per evitare tutto questo».

Angelo Matrone, già consigliere comunale, denuncia l’ennesimo episodio legato all’allarme sicurezza a Scafati.

«Ormai da mesi denunciamo le stesse cose e non ci sono segni di miglioramento. Cosa bisogna aspettare prima attuare forti misure di sicurezza? Scafati non può essere dimenticata, i suoi cittadini pagano le tasse come tutti gli italiani che vivono in altre zone della Penisola. Lo ribadisco ancora una volta: venga anche l’Esercito se necessario o le forze speciali come le ha chieste De Luca per la sua Salerno. Non siamo secondi a nessuno».

Infine, l’appello alle istituzioni: «il prefetto Gerardina Basilicato, capo della commissione straordinaria, ricordi al ministro dell’Interno, Marco Minniti, che non esistono solo le realtà di Napoli e Salerno, ma anche delle tante piccole città come Scafati, strette nella morsa della criminalità e che meritano di vivere in modo sereno.

La dottoressa Basilicata, prima di andare a Pescara dove diventerà prefetto della provincia abruzzese, spieghi una cosa al dottore Minniti: qui serve una Compagnia dei carabinieri e un commissariato di polizia, visto che l’influenza dell’hinterland vesuviano è senza precedenti. Lo Stato e la politica diano risposte concrete, una volta per tutte, alla gente di questa terra. Non si faccia un’altra campagna elettorale sulla disperazione della gente».

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar