Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Napoli, crollo della basilica di San Domenico Maggiore. I danni

/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

NAPOLI.  Non un buon momento per le chiese napoletane, infatti anche nella basilica di San Domenico Maggiore è avvenuto un crollo.

Uno dei pezzi del finestrone con la cornice di ferro è crollato tra le colonne della chiesa e anche alcuni banchi, mettendo a rischio la salute dei fedeli.

Il vicepriore padre Cesare descrive cosi l’accaduto: «Ci siamo accorti del crollo appena aperta la chiesa, trovando i vetri rotti caduti fra i banchi e le colonne. Abbiamo transennato l’intera navata centrale per precauzione. Ci sono molti finestroni e non sappiamo fino a quando gli altri reggeranno».

Un’altra tragedia sfiorata quindi a Napoli dopo la caduta di vetri dalla facciata del Gesù Nuovo, dove un turista era rimasto ferito.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar