Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Panico a Salerno, rissa in carcere a colpi di olio bollente: due feriti

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

SALERNO. Lite tra detenuti nella Casa circondariale di Salerno. Lo ha denunciato il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. In una nota si legge: “Anche nella giornata di ieri, nella Prima Sezione si è registrata l’ennesima violenta colluttazione tra detenuti di origini napoletane. I detenuti coinvolti, tre o quattro, sono venuti a diverbio tra loro e poi passati alle vie di fatto nella prima mattinata al momento della apertura delle celle”.

La ricostruzione

Come racconta La Città, secondo una prima ricostruzione dei fatti un detenuto, da poco rientrato dal Reparto Isolamento per motivi disciplinari, è stato aggredito senza esclusione di colpi proibiti mentre un altro, forse intervenuto in difesa del compagno, è stato fatto oggetto dal lancio di olio bollente. I due malcapitati hanno subito gravi lesioni che hanno determinato il loro urgente ricovero al Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Salerno.

I motivi

“I reali motivi della contesa, come al solito, non sono chiari ma tutto lascia pensare, in considerazione degli eventi critici che si susseguono, che nella struttura penitenziaria salernitana vi sia un tentativo di imporre la legge del più forte per acquisire una leadership interna ed esterna”, fa sapere il segretario nazionale per la Campania del Sappe Emilio Fattorello.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar