Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Eboli, Ises: stipulata la cessione del ramo d’azienda

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

EBOLI. Buone notizie per i soci lavoratori ma soprattutto per i pazienti dell’Ises, dopo l’incontro di giovedì a Roma è stata stipulata la cessione del ramo d’azienda. Una cooperativa ebolitana, la “Nuova Ises”, ha presentato la propria proposta e il Ministero per lo Sviluppo ha accettato.

Adesso si dovrà procedere con il trasferimento dell’attrezzatura e dei pazienti presso la nuova sede del centro di riabilitazione ebolitano, localizzato nell’ex mobilificio Fulgione e Merola. Visto che la struttura non ha destinazione sanitaria, però, si potranno condurre attività sanitarie solo h12. In attesa del cambio di destinazione d’uso, per il quale dovranno fare richiesta i membri della cooperativa “Nuova Ises”, pazienti e soci-lavoratori resteranno al Centro Polifunzionale di San Cosma e Damiano. Prorogata quindi la concessione della struttura fino al 1 marzo.

«Andiamo per gradi – spiega il sindaco Cariello – ho avuto un contatto telefonico con il commissario Innocente. Mi ha confermato il buon esito della trattativa sulla vendita dell’Ises. Attendo l’ufficialità. Poi sarà la Nuova Ises a presentare istanza per il cambio di destinazione d’uso».

Adesso al consiglio comunale il compito di modificare il piano regolatore. «Senza una richiesta ufficiale – afferma Fausto Vecchio – non posso convocare la conferenza dei capigruppo. Non so se c’è la maggioranza su quest’argomento. Ho letto la relazione dell’Anac sull’assegnazione della casa del Pellegrino all’Ises e quella mi preoccupa».

Riguardo alla “Casa del Pellegrino”, il primo cittadino conclude: « comunque sia- conclude – il primo marzo la Casa del Pellegrino tornerà al Comune».

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar