Omicidio Dilillo: “Diele drogato? Impossibile affermarlo con certezza”

Condividi sui social!

SALERNO/MONTECORVINO ROVELLA. Effettuati i test piscoattitudinali su Domenico Diele, l’attore che nella serata del 24 giugno 2017 travolse e uccise la 48enne Ilaria Dilillo nei pressi dell’uscita autostradale di Montecorvino Rovella.

A detta dei medici «non è possibile affermare che Diele al momento dell’incidente fosse in uno stato di alterazione psicofisica tale da giustificare una sua incapacità alla guida».

La perizia è stata descritta e in 150 pagine ed ora l’ipotesi di guida in stato di alterazione psico-fisica viene, in qualche modo, ridotta.

Nonostante tutto dai controlli effettuati sulla vettura di Diele pare che l’attore avrebbe potuto frenare in tempo e, così, non avrebbe travolto dal 48enne, che si trovava a bordo del suo scooter.

Con l’arrivo della documentazione il processo in rito abbreviato per l’attore potrà andare avanti dopo che il giudice avrà preso visione delle carte.

(fonte Il Mattino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *