Salerno, Unisa: Ieri l’evento “La ricerca della giustizia tra diritto, religione e scienza”

Condividi sui social!

Comunicato stampa Unisa


COMUNICATO STAMPA

La ricerca della giustizia tra diritto, religione e scienza

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 27 aprile, il Teatro di Ateneo ha ospitato l’incontro-dibattito dal titolo “La ricerca della giustizia tra diritto, religione e scienza“. L’appuntamento è stato promosso dall’Ateneo, con il Dipartimento di Scienze Giuridiche, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Avellino, l’Ordine degli Avvocati di Salerno e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore.

Tanti gli autorevoli relatori dell’incontro: Piercamillo Davigo – Presidente di Sezione della Suprema Corte di Cassazione; Fausto Cardella – Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Perugia; Guido Rispoli – Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Campobasso; Stefano Amore – Magistrato addetto alla Corte Costituzionale; Giuseppe Cacciatore – Professore Emerito di Storia della Filosofia all’Università di Napoli; Luigi Sabbarese  – Decano della Facoltà di Diritto canonico nella Pontificia Università Urbaniana e Mario Fiore – Magistrato di Sorveglianza del Tribunale di Campobasso e promotore dell’evento.

Il convegno si è aperto con i saluti istituzionali del Rettore Aurelio Tommasetti, del Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche Giovanni Sciancalepore, e degli Avvocati Americo Montera – Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Salerno, Fabio Benigni – Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Avellino e Aniello Cosimato – Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore.

In apertura al suo intervento il Rettore ha dichiarato: “L’Università, nello svolgimento della sua mission, che è quella di fare didattica e ricerca di qualità in una prospettiva di apertura e servizio al territorio, rinviene nelle autorevoli presenze di questo incontro un momento di altissimo arricchimento culturale.

Si parte da una discussione seria che muove le mosse da un testo importante, L’Indagine sull’eternità, il prezioso libro del Procuratore Rispoli.  Il volume che trae spunto da un dialogo tra l’autore e il teologo Vito Mancuso sul tema della ricerca di Dio nel giusto e nella legalità, pone noi lettori di fronte ad una serie di riflessioni sulle connessioni esistenti tra Religione, Diritto e Scienza. Ringrazio i prestigiosi relatori che sono stati ospiti del nostro Campus e che attraverso la loro esperienza conoscitiva hanno reso fruibile la complessità della materia discussa anche ad un pubblico non esperto”.

“Un incontro interessante che vuole indagare l’applicazione dei metodi di lavori di un magistrato alle tematiche  del diritto, della scienza e della religione –  dichiara Piercamillo Davigo – Presidente di Sezione della Suprema Corte di Cassazione. Il Procuratore Rispoli, autore del volume presentato, chiarisce: “La giustizia deve essere qualcosa che leghi. Deve avere una forte connotazione di natura solidale, per fare in modo che gli appartenenti ad una comunità si sentano parteci e non sudditi”.


 

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: