Paestum: continuano i furti, presi di mira i depositi agricoli

Condividi sui social!

Paestum. Ancora furti nella Città dei Templi, ad essere presi di mira sono soprattutto depositi agricoli che vengono colpiti da veri e propri raid notturni da parte dei malviventi che portano via qualsiasi attrezzo da lavoro, dai decespugliatori ai taglia erbe, dai vari utensili a veri e propri mezzi agricoli.

«Oltre al danno economico, c’è anche la beffa. – spiega un agricoltore – perché senza attrezzi non si può lavorare e si è costretti a ricomprarli subito per non perdere preziose giornate di lavoro».

I rapinatori prestano molta attenzione al colpo da commettere, infatti sanno bene le zone in cui il rischio è minore e la refurtiva maggiore, infatti nella maggior arte dei casi i colpi durano pochi minuti e i poveri lavoratori si svegliano il giorno dopo svuotati di qualsiasi attrezzo per lavorare.

I cittadini invocano una maggiore presenza delle forze dell’ordine, ma l’organico è carente e il territorio troppo vasto. «Ma così non si può andare avanti. Non si riesce più a dormire tranquilli. – conclude l’agricoltore – Sono anni ormai che vengono denunciati i furti nei depositi agricoli, senza che venga trovata una soluzione».

Fonte: infocilento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *