Salerno, bambino rapito dall’ospedale. Polichetti: “necessario incontro urgente”

Condividi sui social!

SALERNO. Un incontro urgente con i vertici aziendali dell’azienda “Ruggi” di Salerno per discutere delle problematiche legate alla sicurezza del plesso di via San Leonardo. Questa la richiesta di Mario Polichetti, dirigente sindacale della Fials provinciale, che, insieme al segretario Armando Porcelli, ha scritto una lettera al manager dell’azienda ospedaliera di Salerno, Giuseppe Longo. “Serve un confronto alla luce degli ultimi episodi registratisi nella struttura di via San Leonardo, non ultimo il caso del bambino prelevato dalla madre nonostante il diniego del Tribunale di Salerno”, ha detto Polichetti. “Basta mettere in discussione la credibilità di questa azienda, oltre alla tutela e all’incolumità di pazienti, medici e infermieri”.

Poi l’appello al capo della Procura della Repubblica di Salerno, Corrado Lembo: “Chiuda l’indagine in tempi brevi e faccia emergere le responsabilità di chi, eventualmente, ha sbagliato. Nessuna caccia all’uomo, poiché medici e infermieri lavorano in condizioni davvero difficili a Salerno, ma quanto accaduto è davvero assurdo”.

Infine, la stoccata agli altri sindacati di categoria: “Dopo l’elezione per il rinnovo delle cariche della Rsu è finito il tempo delle denunce per alcune sigle che dimostrano di difendere gli interessi dei lavoratori a convenienza. Ora che le elezioni sono terminate qualcuno pensa di ritornare all’antico, ma ormai un certo modo di fare sindacato è noto a tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *