Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Campolongo: Casapound Provinciale scende in strada in lotta per la legalità

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Campolongo. Questa mattina il gruppo provinciale di Casapound è sceso in strada per un presidio nei pressi della zona di Campolongo, all’altezza della rotatoria dell’ospedale, in segno di protesta.

Gli esponenti di Casapound hanno chiesto a gran voce durante il presidio, maggiore legalità, e una presenza delle istituzioni più costante e molto più vigile.

Non è un caso ovviamente la scelta del luogo, la protesta è partita proprio dal li, zona per antonomasia abbandonata a se stessa, vittima del degrado costante a cui i cittadini e le istituzioni da anni l’hanno condannata.

Mariarosaria Andriuolo: “Dunque…CasaPound è al fianco dei residenti di Campolongo per manifestare il disagio di vivere in una terra di nessuno, dove l’unica legge è quella dello strapotere di una immigrazione massiccia e di una delinquenza in aumento, una fascia costiera in cui prostituzione sporcizia e rifiuti sono colore locale.
CasaPound, supportata in questa battaglia anche dalla presenza del coordinatore Provinciale Antonio Di Domenico, chiede al Sindaco di Eboli che si provveda immediatamente ad un censimento degli stranieri presenti sull’territorio, ad una bonifica del litorale e della pineta nonché a valutare la possibilità di un intervento militare lungo il litorale come già accade in altre città italiane.

Chiediamo al sindaco di approntare per Campolongo e per la fascia costiera un piano di riqualificazione turistica serio che apporterebbe benefici in termini di crescita delle attività economiche locali e di aumento dei posto di lavoro.”

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar