Nocera Inferiore, buste piene di marijuana: l’operazione della Polizia

Condividi sui social!

NOCERA INFERIORE. Nel corso della settimana è proseguita l’attività preventiva e repressiva dell’illegalità diffusa e dell’abuso di sostanze stupefacenti e psicotrope condotta dalla Polizia di Stato a Nocera Inferiore e nei comuni viciniori, su disposizione del Questore di Salerno. Nella mattinata di ieri gli agenti della Polizia di Stato in servizio al Commissariato di Nocera Inferiore, con l’ausilio di unità cinofile antidroga hanno effettuato una serie di perquisizioni in abitazioni nel comune di Nocera Inferiore. In una abitazione con giardino del quartiere Cicalesi un cinquantenne già noto alle forze dell’ordine per precedenti per reati di sostanze stupefacenti è stato trovato in possesso di quasi un kilo di sostanza stupefacente risultata poi al narcotest appartenere al tipo “marijuana”.

Lo stupefacente occultato sottoterra in delle buche ricavate sul fondo del pollaio annesso all’abitazione, era conservato in dei vasetti di vetro sigillati ermeticamente. Dopo che il cane aveva segnalato la presenza dello stupefacente si è resa necessaria una lunga opera di scavo che ha permesso poi agli agenti di recuperare la sostanza illegale. Un altro sacchetto di marijuana è stato rinvenuto occultato all’interno di un capannone adiacente al pollaio e nel giardino sono state rinvenute 4 piante di cannabis, che una volta essiccata avrebbe fruttato altre dosi di stupefacente. Il proprietario della casa e dell’aia, come detto già gravato da precedenti specifici è stato pertanto arrestato in flagranza per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti (ai sensi dell’art. 73 del D.P.R. 309/90 Testo Unico delle sostanze Stupefacenti e psicotrope) e sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa dell’udienza di convalida.

In un’altra abitazione di via Case Vecchie sono state rinvenute due piante di marijuana e altri grammi di marijuana già essiccata e pronta per lo spaccio nonché numerosi semi di cannabis (che se piantati avrebbero permesso la coltivazione di nuove piante e la preparazione di nuove dosi), un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e del concime per favorire la crescita. Il detentore, un giovane del 1997 originario di Battipaglia con precedenti per stalking è stato arrestato in flagranza per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti (ai sensi dell’art. 73 del D.P.R. 309/90 Testo Unico delle sostanze Stupefacenti e psicotrope) e sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa dell’udienza di convalida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *