Borgo Carillia, smaltimento illecito liquami: blitz di carabinieri e guardie ambientali

Condividi sui social!

BORGO CARILLIA. I carabinieri della stazione di Borgo Carillia insieme al personale tecnico del Nucleo Provinciale Guardie Giurate Ambientali di Accademia Kronos hanno scoperto che il titolare di un’azienda zooenica, nonostante la presenza di un contratto sottoscritto dal 2014 sino al mese di giungo 2018, aveva richiesto una sola volta l’intervento di una ditta specializzata per lo svuotamento della vasca in cui venivano stoccati i rifiuti liquidi contaminati da sostanze corrosive e pericolose per l’ambiente, come evidenziato dai pittogrammi riportati sulle taniche.

Una circostanza che ha tuttavia reso necessario la segnalazione all’Autorità Giudiziaria in quanto il titolare non era in grado di dimostrare attraverso quali modalità avesse sino ad oggi smaltito i rifiuti speciali prodotti a seguito delle operazioni di lavaggio delle apparecchiature presenti nella sala mungitura e per le quali si utilizzano prodotti pericolosi per l’ambiente.

I controlli, inoltre, hanno consentito anche di accertare che l’azienda aveva adottato importanti accorgimenti per il benessere degli animali. Insomma, un ennesimo caso di illecito smaltimento di acque reflue provenienti da attività di lavaggio delle apparecchiature presenti nella sala mungiture di un’azienda zootecnica è stata smascherata dai militari dell’Arma e dalla guardie giurate ambientali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *