Scafati: lettere alla moglie, ora Aliberti torna in carcere

Condividi sui social!

SCAFATI. Dovrà tornare in carcere l’ex sindaco di Scafati Pasquale Aliberti. In cella a seguito del blitz della Dia, aveva poi ottenuto i domiciliari a Roccaraso. Ora, invece, si torna dietro le sbarre: questa volta nella casa circondariale di Sulmona.

Alla base di tutto una serie di lettere che l’ex primo cittadino ha inviato ad altre persone coinvolte nell’inchiesta Sarastra, di cui si dibatterà il prossimo 4 luglio. Per questo è arrivata l’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, firmata dal collegio di Nocera Inferiore. Le missive era indirizzate alla moglie ed al fratello.

L’indagine della Dda si concentra su diverse comunicazioni, presunte o meno, tra l’ex sindaco accusato scambio elettorale politico-mafioso ed altri indagati.

Tutti gli imputati nel processo facevano parte della macchina amministrativa scafatese, scesa secondo la Procura a patto con un clan camorristico della zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *