Eboli: Il Ballo di San Vito, la riscoperta dei suoni mediterranei sotto la direzione di Eugenio Bennato

Condividi sui social!

Eboli. Ritmi ipercinetici al confine tra sacro e profano accompagnano “Il Ballo di San Vito”, il festival dedicato alla cultura del Mediterraneo che si tiene, venerdì 15 giugno, in Piazza della Repubblica a Eboli: “terra di mezzo” al centro di varie civiltà, che celebra il suo santo patrono perseguitato dai pagani e martorizzato ai tempi di Diocleziano. E lo fa con un linguaggio che mette la tradizione al centro di un marasma di suoni provenienti dal bacino del Mediterraneo scelti, selezionati da un direttore artistico d’eccezione: Eugenio Bennato

Il festival si svolge durante i festeggiamenti per la festa patronale di San Vito a Eboli (15 giugno) ed è dedicato alla riscoperta e alla valorizzazione della musica tradizionale campana e alla sua fusione con altri linguaggi musicali provenienti dal bacino del Mediterraneo. La Costituzione di un “prodotto artistico-musicale” attraverso lo studio e approfondimento dei principali temi sociali, culturali e religiosi a esso collegati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *