Campania: partire dal turismo per riattivare l’economia Campana, le parole di De Luca

Condividi sui social!

«Infrastrutture e servizi di mobilità di ottimo livello sono il modo migliore per accompagnare l’onda di turismo che arriva in Campania. Dobbiamo rendere permanente e consolidato il flusso turistico cresciuto a volte nonostante certe amministrazioni e certi consigli comunali». Lo ha detto il presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, nel corso del lancio delle linee di collegamento con navi veloci Alilauro sulle coste della Campania per l’estate.

«I flussi vanno e vengono – ha sottolineato il governatore – noi dobbiamo stabilizzarli, e la qualità dei servizi è essenziale per questo. Per questo abbiamo deciso di investire con un progetto triennale collegando le aree più belle della Regione anche sulla scorta de successo degli anni scorsi con una media di 30.000 viaggiatori stagionali. Spiccano i nuovi servizi per Seiano, ma si parte dai Campi Flegrei e poi Napoli, la Costiera Sorrentina, la costiera amalfitana e il Cilento, terra benedetta da Dio. Una cosa magica, con un servizio più ecocompatibile, meno stressante e a prezzi accessibili».

Queste le parole del governatore della Campania Vincenzo De Luca che ha come obiettivo primario per la sua terra, un consistenze rinforzo del settore terziario,il turismo in primis, vera punta di diamante del nostro territorio che se ben sfruttato grazie alle meraviglie naturali offerteci, potrebbe far ripartire alla grande l’economia campana e dell’intero meridione.

Per far avvenire tutto ciò ha aggiunto De Luca  «bisogna completare la depurazione delle acque nel litorale domizio, nell’area cilentana, sono interventi da fare per non perdere turisti».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *