Salerno, morto dopo un intervento: Cirielli interviene su nuovo caso di malasanità

Condividi sui social!

SALERNO.  “Già nel mese di gennaio, dopo un presunto caso di malasanità che aveva provocato la morte di una donna, Barbara Di Matteo, per la mancanza di una tac in ben tre ospedali del salernitano avevo chiesto l’intervento dell’allora ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Oggi sono costretto a rinnovare l’appello al neo titolare del dicastero Giulia Grillo, dopo un altro presunto caso di malasanità all’ospedale Ruggi di Salerno, dove un operaio di 51 anni è morto in seguito a un intervento chirurgico di routine”.

Lo afferma in una nota Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati e presidente della direzione nazionale di Fratelli di Italia”

“È ormai chiaro come l’offerta sanitaria in Campania stia pagando un prezzo altissimo in termine di qualità dell’assistenza per una gestione fallimentare portata avanti dal presidente della Regione Vincenzo De Luca. – spiega il Questore della Camera

“Al ministro Grillo, alla luce di una nuova tragedia, chiedo l’immediato invio degli ispettori ministeriali per accertare come mai in un’azienda ospedaliera universitaria, come il Ruggi di Salerno, non si riesca ad intervenire nelle emergenze con tempestività, essendo del tutto inadeguati i percorsi di emergenza” conclude Cirielli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *