Eboli, Infante: “Bisogna portare avanti lo sviluppo della fascia costiera”

Condividi sui social!

Comunicato stampa


Eboli, 05/06/2018

Dopo una prima richiesta di convocazione del Consiglio Comunale sul futuro della fascia costiera presentata dal Gruppo Consiliare PD in data 07/10/2017 e le reiterate sollecitazioni in conferenza di Presidenza l’opposizione ha richiesto nuovamente la convocazione urgente del Consiglio Comunale ex art. 21 del regolamento sulla fascia costiera ebolitana al fine di poter fissare insieme le linee di indirizzo politico e programmatico da dare a quest’area importantissima del nostro territorio che sta vivendo un profondo stato di sicurezza zero, illegalità, degrado e abbandono.

Siamo a tre anni dall’insediamento dell’amministrazione Cariello, alla quarta stagione estiva ormai alle porte e ravvisiamo la necessità di richiamare l’attenzione dei nostri amministratori sul fatto che bisogna portare avanti il lavoro di programmazione e di sviluppo della fascia costiera va posto, come più volte richiesto, al centro del dibattito politico nella nostra città.

Il capogruppo del PD Pasquale Infante dichiara: “Ringrazio le opposizioni F.I. e Eboli 3.O per aver condiviso con noi la richiesta di Consiglio Comunale monotematico sulla fascia costiera. Questa parte del territorio sedotta durante le varie campagne elettorali (e poi abbandonata a se stessa) vive oggi più che mai un profondo stato insicurezza, di degrado e abbandono (con prostitute ad ogni ora del giorno e della notte, con furti perpetrati continuamente, sempre più sporca con discariche di rifiuti a cielo aperto, ecc. ).

C’è bisogno di una politica comunale, che non vediamo purtroppo, attenta, accorta e lungimirante che tenda ad avvicinare le decisioni alle esigenze dei territori ricorrendo ad una programmazione integrata e organica. C’è bisogno per far questo di un piano strategico di rilancio della fascia costiera puntando sulle ZES (zone economiche speciali) con forti vantaggi fiscali per le imprese che intendono investire. La nostra fascia costiera non ha nulla da invidiare alle altre fasce costiere presenti e riteniamo che da questa ipotesi di sviluppo dipenda la crescita economica e sociale dell’intero territorio ebolitano, della Marina di Eboli e di tutta la fascia costiera a sud di Salerno.”

Il capogruppo del Gruppo F.I. Damiano Cardiello aggiunge: “Poteva essere la Rimini del Sud ma è in uno stato di degrado ed abbandono totale a cui la politica non può sottrarsi. Abbiamo firmato convintamente la richiesta di consiglio comunale e speriamo possa essere calendarizzata al più presto.”

Il capogrupppo del Gruppo Eboli 3.0 Santo Fido Venerando chiosa:” Siamo convinti che benchè anche il Gruppo Eboli 3.0 abbia manifestato la volontà di sostenere l’inflazionato tema della fascia costiera attraverso un apposito Consiglio Comunale, questo percorso – speriamo – non servi ad ascoltare le liturgie di un’amministrazione stanca e svogliata, a corto di idee indispensabili per temi delicati e sofferenti come quello della costa. Il gruppo Eboli 3.0 ha lanciato anche l’ipotesi di lavorare ad una perimetrazione d’area (zona economica turistica) che possa riconoscere agli imprenditori attuali e futuri certezze sugli investimenti.”


 

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: