Eboli: muore in casa misteriosamente poco prima del pranzo, indaga la procura

Condividi sui social!

Eboli. Muore in casa, vicino al tavolo all’ora di pranzo, pochi vestiti addosso per il gran caldo, così ha perso la vita per cause misteriose Matteo Astone, 60 anni.

Il pm Fittipaldi ha deciso di sequestrare la salma dell’ex salumiere ebolitano. La procura della Repubblica di Salerno vuole fare piena luce sul decesso. Il negoziante del rione Paterno viveva in una traversa di via Giovanni XXIII, poco distante dalla biforcazione con i rioni Grataglie e Fontanelle.

La salma della vittima è stata ritrovata dal fratello, venerdì scorso alle 9, quando è entrato in casa e si è ritrovat davanti ali occhi il corpo ormai esanime del fratello, lanciando subito l’allarme. Troppo tardi. L’uomo era morto già da diverse ore.

L’alloggio è stato ispezionato dai carabinieri. Non ci sarebbero segni di effrazione. Tutto era in ordine, gli investigatori avrebbero escluso furti o rapine. La causa del decesso potrebbe essere un aneurisma cerebrale. Ma la procura di Salerno vuole una risposta certa prima di archiviare l’indagine per morte naturale. Raccolte le prime indicazioni dei carabinieri, il pm ha disposto il trasferimento della salma nell’obitorio dell’ospedale. Lunedì mattina verrà effettuato l’esame esterno. Poi verrà stabilita la data dell’autopsia.

Fontte: ilMattino

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: