L’Unisa piange l’ex rettore Roberto Racinaro: “galantuomo d’altri tempi”

Condividi sui social!

FISCIANO. Giornata di lutto all’Università degli Studi di Salerno in seguito alla notizia della dipartita del professore Roberto Racinaro, ex rettore, Filosofo e Cattedratico di prestigio.

“Galantuomo d’altri tempi con profonda e delicata sensibilità. Seppe vivere con esemplare dignità ed invidiabile senso delle Istituzioni una tragedia giudiziaria dalla quale uscì limpidamente solo dopo anni di indicibile sofferenza, una vicenda che rappresenta una pagina tristissima e buia della Magistratura Salernitana. Come accadde anche al Rettore Vincenzo Buonocore unito a Racinaro da un bellissimo sodalizio culturale, civile ed affettivo”, ha ricordato l’onorevole Tino Iannuzzi.

Nel giugno del 1995 infatti fu arrestato per un’inchiesta sugli appalti dell’Università. Una vicenda giudiziaria dalla quale uscì, 16 anni dopo, assolto per totale innocenza. Decise, nonostante fosse stato rieletto mentre era in carcere, di dimettersi per non travolgere anche l’Unisa.

Così, chi lo ha conosciuto, ha commentato la perdita del mondo accademico salernitano: “è venuto a mancare il prof. Roberto Racinaro, parte importante della storia dell’Università di Salerno e della cultura meridionale. Docente, uomo di governo e Rettore, ha contribuito alla trasformazione dell’Ateneo in una grande università di livello nazionale. Filosofo, studioso riconosciuto e accademico di fama internazionale ha rappresentato un riferimento di primo piano nella Storia intellettuale dell’Università, di Salerno e del Mezzogiorno”.

I funerali del professor Racinaro si terranno domani mattina presso la Chiesa dei Salesiani di Salerno, alle ore 10.30. Prevista una folta partecipazione.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: