Campania, Confagricoltura: “Programma di sviluppo rurale positivo”

Condividi sui social!

Comunicato stampa


Confagricoltura Campania ”Bene il Psr Campania in Comitato di sorveglianza, ora si può dare di più alle imprese agricole”

“Il percorso che la Regione Campania sta svolgendo nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale Campania 2014-2020 è positivo e affronta le difficoltà che erano emerse, e che negli ultimi tempi erano state motivo di preoccupazione sugli obiettivi di spesa effettivamente raggiungibili– è quanto afferma Fabrizio Marzano, presidente di Confagricoltura Campania, alla luce dei dati emersi oggi in occasione del Comitato di sorveglianza del Psr Campania, tenutosi a Napoli all’Hotel Royal Continental di via Partenope, che vedono l’avanzamento della spesa pubblica del Psr al 20 giugno attestata al 12,34% sulla dotazione finanziaria di oltre 1812,5 milioni, pari ad un importo erogato secondo Agea di 223,7 milioni.

Marzano sottolinea: “Il paventato disimpegno automatico delle risorse al 31 dicembre 2018 svanisce all’orizzonte oggi, alla luce dei buoni risultati ottenuti in seguito al lavoro che la Regione ha messo in campo, che sono plasticamente rappresentati dagli ulteriori 14,1 milioni di spesa certificata da Agea nei primi 20 giorni di giugno e dall’approvazione da parte del Comitato di tutte le fondamentali richieste di modifica sugli indicatori di performance in campo sociale ed ambientale, che liberano risorse ed aprono la porta ad una possibile rimodulazione finanziaria del Psr in favore delle imprese agricole.”

Il presidente di Confagricoltura Campania ha condiviso pertanto la visione dell’assessorato Agricoltura sulle difficoltà di spesa emerse sulle quote di programma “In merito alla priorità 5 per l’uso efficiente ed ecosostenibile delle risorse naturali in agricoltura e alla priorità 6 sullo sviluppo delle aree rurali del Psr, che hanno ritardato il raggiungimento delle performace auspicate non ritenendole adeguatamente prevedibili.”

E l’organizzazione ha sostenuto la richiesta di Regione Campania di poterne rimodulare le aspettative, modifiche poi approvate dal Comitato. La rimodulazione dei target su queste priorità libera a questo punto risorse, in vista di una rimodulazione finanziaria del Psr, auspicata da Confagricoltura Campania, che si potrebbe utilizzare per finanziare i progetti delle imprese agricole, in particolare dei giovani, meritevoli di aiuto ma finiti in overbooking.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *