M5S: “Universiadi, De Luca commissariato per la seconda volta in pochi mesi”

Condividi sui social!

Comunicato stampa


M5S: “Universiadi, De Luca commissariato per la seconda volta in pochi mesi”

Le consigliere regionali Ciarambino e Muscarà: “Grazie al nostro Governo l’evento sarà occasione di sviluppo per la Campania”

“Perché una qualunque iniziativa possa realizzarsi in Campania, è necessario che la gestione della stessa sia tolta dalle mani di De Luca. Emblematico il caso delle Universiadi, dove all’insuccesso annunciato, figlio dei ritardi e dell’approssimazione di questa giunta regionale, bisogna aggiungere un enorme spreco di denaro pubblico. Ora che questo Governo ha preso le redini dell’organizzazione dei giochi universitari, sarà possibile rimediare al danno e mettere in piedi un evento che porti alla Campania il prestigio che merita e si capitalizzino i finanziamenti pubblici con la realizzazione di opere infrastrutturali in tempi ragionevoli.

L’ipotesi di far slittare di un anno la data delle Universiadi è la conferma del fallimento di De Luca che intendeva realizzare in meno di tre anni un evento che, per numero di atleti e tipologia delle discipline, è pari alle Olimpiadi. Qualunque altro paese che ha ospitato le Universiadi, ha previsto una fase organizzativa non inferiore a sei anni. Nel frattempo, l’Agenzia regionale per le Universiadi, nominata dal governatore, ha bruciato denaro pubblico in consulenze, viaggi, allestimenti per uffici mai utilizzati, servizi di catering, inutili missioni a Taipei e progettazioni come quelle per lo stadio Collana, poi finito nelle mani di privati”. Così la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino e presidente della Commissione Trasparenza e la consigliera regionale M5S e membro della stessa Commissione Maria Muscarà.

“In Commissione Trasparenza abbiamo seguito dal primo momento le varie fasi organizzative delle Universiadi, evidenziando ritardi, eventuali sprechi e scelte che fin da principio ci sono parse inopportune. De Luca oggi finge di esultare, mentre sa bene che si sta approntando una soluzione di emergenza per rimediare alla sua programmazione completamente errata.

Se sono in piedi le ipotesi di realizzare il villaggio alla Mostra d’Oltremare o di ospitare gli atleti in navi da crociera, è solo perché la prima idea di De Luca contenuta nell’accordo di programma, ovvero di utilizzare l’ex sede Nato di Bagnoli, si è rivelata assolutamente irrealizzabile. Solo grazie all’impegno sottoscritto ieri con Governo e Coni – conclude Ciarambino – siamo finalmente convinti della buona riuscita delle Universiadi. Commissariando per la seconda volta in pochi mesi De Luca, questo evento potrà ora tradursi in un’opportunità di crescita per la città di Napoli e per l’intera regione Campania”.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *