Scafati: condannato a quattro anni, si difende dichiarandosi senzatetto

Condividi sui social!

Scafati. Condannato a quattro anni di reclusione 28enne di Scafati, Domenico Procia, accusato di rapina impropria dopo che fu sorpreso mentre tentava un colpo in un’abitazione di Scafati.

La sentenza è stata emessa dal gup con rito abbreviato, presso il tribunale di Nocera Inferiore.

Già con precedenti per lesioni, danneggiamento e reati legati agli stupefacenti, Procia si era introdotto la sera del 7 maggio all’interno di quella casa dal retro, dopo aver rotto i vetri di una finestra. Poi era stato sorpreso dai proprietari, due coniugi, mentre armeggiava in cerca di oggetti di valore o denaro. Dopo aver segnalato la sua presenza ai carabinieri, la coppia insieme ad altre persone, tra cui un nipote, ingaggiarono una colluttazione con il ladro per impedirne la fuga.

Davanti al giudice il 28enne disse che cercava un posto dove dormire, a seguito di un litigio con la fidanzata, che lo avrebbe cacciato di casa. Non fu creduto. Il balcone era stato aperto spaccando il vetro esterno. Anche le testimonianze lo incastrarono, descrivendo il ragazzo mentre si muoveva furtivamente per entrare nell’appartamento, dove erano in corso lavori di ristrutturazione.

Fonte: ilMattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *