Terra dei Fuochi, interviene Viglioni: “necessario Daspo per aziende che violano norme ambientali”

Condividi sui social!

“I sequestri effettuati nella giornata di oggi nel corso delle operazioni di controllo condotte dall’esercito e dai Comandi delle Polizie locali dei comuni dell’hinterland napoletano e casertano rientranti nella cosiddetta Terra dei fuochi, sono l’ennesima dimostrazione della urgente necessità di mettere mano al potenziamento del controllo delle aziende insediate sui nostri territori. Gli incendi dei mesi scorsi e i sequestri fino ad oggi effettuati nell’ambito delle attività di controllo coordinate dal commissario antiroghi Gerlando Iorio, infatti, avvalorano ancora di più la nostra richiesta di Consiglio regionale monotematico presentata nei giorni scorsi per individuare delle soluzioni più efficaci nella gestione dei rifiuti”.

È quanto scrive il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle e segretario della Commissione regionale ambiente Vincenzo Viglione.

“Negli ultimi sequestri, come comunicato nelle ultime ore, sono stati rinvenuti rifiuti di ogni genere, dai solidi urbani agli oli esausti, passando per gli elettrodomestici fino agli scarti edili tra cui i soliti manufatti contenenti amianto. Tutto questo, sempre in un quadro che rende perfettamente l’idea dell’assoluta fondatezza della proposta effettuata in queste ore dal ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, a proposito del Daspo per le aziende che si rendono responsabili di fenomeni come questo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *