Eboli: uomo si tuffa in mare ed impatta sul fondale, rischia la paralisi degli arti

Condividi sui social!

Eboli. G.A., 66 anni, di Cava de’ Tirreni, è ricoverato nel reparto di neurochirurgia all’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno dopo aver fatto un tuffo spericolato rivelatosi fatale, l’uomo infatti dopo il tuffo è rimasto paralizzato, da accertare ancora le sue condizioni ma dalle prime ndiscrezioni non c’è da stare tranquilli.

Il bagnante in mattinata è giunto nei pressi del lido Made in Italy, in località Campolongo di Eboli. Il tuffo a riva è avvenuto alle 11 di questa mattina e gli è costato caro. L’uomo è caduto male, impattando con violenza sul fondale basso. Le persone accanto a lui hanno capito il dramma.

Giuseppe non riusciva più a muovere le braccia e le gambe. La paralisi degli arti sarebbe stata provocata da gravi lesioni al midollo spinale.

Soccorso dai medici del 118, il bagnante è stato trasferito a Salerno dall’ambulanza dell’Humanitas. Nelle prossime ore i neurochirurghi dirameranno un bollettino medico. L’ipotesi della paralisi degli arti è al momento il rischio maggiore che corre il paziente

Fonte: ilMattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *