Agropoli, Guardia Costiera in azione tra Capaccio e Castellabate: ben 7 interventi

Condividi sui social!

AGROPOLI. Un fine settimana con il vento di Maestrale e il mare mosso che ha creato non pochi problemi ai diportisti sul litorale cilentano. E così sono stati ben sette gli interventi di salvataggio messi in atto dagli uomini della Guardia Costiera tra Agropoli e Castellabate. Con il coordinamento del comandante Giulio Cimmino sono state soccorse due persone in canoa e cinque velisti.

Nel primo caso l’intervento ha riguardato una canoa biposto nei pressi di Punta Fortino: gli occupanti, stremati e storditi dal sole per la lunga permanenza in acqua causata dalla forte corrente che ne impediva il rientro sulla battigia, sono stati aiutati dalla Motovedetta CP 855.

La stessa unità “search and rescue” è stata poi impegnata sabato sera in una lunga attività di assistenza ad un’imbarcazione da diporto a vela, di circa 15 metri, con a bordo cinque persone, a circa due miglia da Punta Pagliarolo. Infatti a causa di un’avaria al motore l’imbarcazione non poteva proseguire la rotta verso Salerno. L’intervento è però durato fino a notte fonda poiché un peschereccio intervenuto per rimorchiare l’imbarcazione ha dovuto rinunciare alla manovra a causa dei marosi che impedivano un abbordaggio in sicurezza.

Così l’unità Guardia Costiera CP 855 ha assistito l’imbarcazione in panne mantenendosi costantemente in contatto radio ed a portata visiva dalla stessa. Solo intorno all’una l’imbarcazione a vela è uscita dalla “sacca di bonaccia” in cui era finita e ha preso il vento per proseguire lungo il suo tragitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *