San Marzano, “Insieme per Costruire”: “Sindaco e assessori dovrebbero vergognarsi”

Condividi sui social!

Comunicato stampa


Piano esecutivo di gestione del Comune di San Marzano sul Sarno, spunta l’atto copiato dall’Amministrazione di Jesolo. La denuncia del gruppo “Insieme per Costruire”: “Non è stata cambiata nemmeno la punteggiatura. Sindaco e assessori dovrebbero vergognarsi”.

 

Atti ancora copiati al Comune di San Marzano sul Sarno. A denunciarlo è sempre il gruppo politico “Insieme per Costruire”. “Sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico. Ci aspettavamo le scuse da parte del primo cittadino Cosimo Annunziata in occasione della prima denuncia in cui parlavamo di atti copiati dal Comune di Bagnocavallo, ma in assise ha dichiarato che “il sottoscritto non ha mai copiato niente da nessuno e che tuttavia poteva ripetersi per qualcosa detto in precedenza.

Ma poi se effettivamente avessi copiato, qual è il danno che ho arrecato a questa comunità o alla gestione di questo Ente? Questa è la domanda a cui dovrete rispondere voi”. Innanzitutto al sindaco vorremmo dire che esiste anche una questione di buongusto, decenza e buonsenso, ma innanzitutto copiare è segno di disinteresse verso la comunità che si sta rappresentando. Detto questo, ancora una volta, siamo costretti a denunciare un fenomeno che appare ormai diffuso in Municipio.

Stavolta, infatti, leggendo la relazione del piano esecutivo di gestione ci siamo accorti di essere a Jesolo, Comune in provincia di Venezia”. Il gruppo di minoranza, infatti, ha scoperto che la delibera di Giunta dell’Ente veneto, la numero 395 del 27 dicembre 2017, è identica a quella marzanese, la numero 87 del 14 giugno 2018. “Stavolta non è stata cambiata nemmeno la punteggiatura, forse per fare più in fretta. Davvero è questo il modo di amministrare la cosa pubblica nella nostra città? Siamo basiti”.

Infine, la stoccata agli assessori. “Ci può stare, anche se gravissimo, che un dipendente o un funzionario svolga le proprie mansioni in modo inaccettabile. Quello che invece non capiamo è come un rappresentante delle istituzioni, sindaco o assessore, possa firmare a occhi chiusi un documento che non rappresenta minimamente le esigenze di un territorio come San Marzano sul Sarno, lontano 778 chilometri circa da Jesolo. Bisognerebbe vergognarsi davanti a una comunità che, nel 2015, ha scelto un’amministrazione comunale. San Marzano sul Sarno non merita questo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *