Baronissi, Valiante attacca Moscatiello: “si dimetta dopo nuova indagine a suo carico”

Condividi sui social!

BARONISSI. “Conosco bene la moralità e il senso delle istituzioni dei consiglieri comunali della mia maggioranza che non hanno memoria corta e credo non aderirebbero mai a insane e ripetute richieste di un plurindagato ed esperto in cambi di casacca. Il predecessore se ne faccia una ragione”.

Lo scrive in una nota il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante a proposito di alcune dichiarazioni rilasciate dall’ex sindaco alla stampa.

“Dopo l’ennesima indagine a suo carico per la gestione del trasporto locale e il dissesto del Comune di Potenza, l’ex sindaco, anziché tentare campagne acquisti, farebbe meglio a dimettersi da consigliere comunale. È immemore, il consigliere – continua Valiante – del suo triste passato che ha macchiato in maniera indelebile la città di Baronissi per le vicende giudiziarie e le gravissime accuse da cui è uscito solamente per decorrenza dei termini e prescrizione eludendo un giudizio penale, tutto a voler sottacere i cambi continui di casacca a scapito dell’operato dei suoi assessori e consiglieri.

Se il soggetto ritrovasse, impossibile per lui, un briciolo di dignità, si dimetterebbe non soltanto da amministratore ma da cittadino di Baronissi”.

Moscatiello risulta indagato nell’ambito di un procedimento penale riguardante gravi reati contro la Pubblica amministrazione, in Basilicata, al Comune di Potenza dove è segretario generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *