Tari a Battipaglia, dai conti emergono ben 2,7 milioni evasi

Condividi sui social!

BATTIPAGLIA. Tari a Battipaglia, le lettere giunte ai cittadini nei giorni scorsi nascondono una verità ben più triste. Sui social, infatti, diversi battipagliesi avevano commentato la notizia dichiarandosi orgogliosi di non aver mai pagato la tassa sui rifiuti.

Nel frattempo, negli uffici del Municipio, i dipendenti cercavano di mettere a punto una soluzione per arginare o almeno contrastare il fenomeno. Adesso si cerca di riscuotere: si tratta di ben 2,7 milioni di euro che non sono mai stati pagati.

Ora la Novares Spa, la ditta che si occupa di riscossione coattiva, dovrà entrare in azione. Non solo tari, ma anche immobili, oboli su pubblicità e tributi per l’occupazione di suolo. Alcune incompiute, inoltre, risalgono a ben 12 anni fa. Le annate perse vanno dal 2006 al 2014.

(fonte La Città)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *