Eboli, festa truffa: niente rimborsi all’orizzonte, scattano le denunce

Condividi sui social!

EBOLI. Tanti adolescenti beffati a causa dell’ultima festa truffa in riva al mare che sarebbe dovuta tenersi a Campolongo. Il party organizzato nella zona costiera ebolitana è “saltato” il giorno prima della data prefissata.

I ragazzi erano già pronti per una notte di divertimento, luci e musica. Poi su Facebook è arrivata la beffa. Gli organizzatori hanno annullato il tutto solo 24 ore prima. A quanto pare alla base di tutto un lutto improvviso per uno di loro.

Alcuni però hanno iniziato ad insospettirsi, visto che in città non era presente alcuni manifesto funebre al riguardo. Quando anche da internet non sono arrivate le conferme allora ecco che coloro che avevano acquistato i biglietti sono andati su tutte le furie.

A questo si è aggiunto il mancato rimborso del biglietto, che in molti avevano chiesto. Gli organizzatori avrebbero risposto dichiarando: «Tranquilli, conservate il ticket, stiamo organizzando un altro evento». Stesso luogo, ma su una data ancora un punto interrogativo enorme.

Alcuni ragazzini negli ultimi giorni sono riusciti a recuperare qualcosa ma ora scattano le denunce.

(fonte e foto Il Mattino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *