Camerota, evasori dell’imposta di soggiorno: operazione dei caschi bianchi

Condividi sui social!

CAMEROTA. Evasori della tassa di soggiorno, scatta l’operazione degli agenti della Polizia Municipale di Camerota. Su disposizione del sindaco e coordinati dal sovrintendente Giovanni Cammarano i vigili si sono attivati a partire da piazza San Domenico, in via Previteri ed in via Sirene. In queste zone hanno colto due proprietari di altrettanti appartamenti che non avevano versato il tributo e, inoltre, non avevano registrato regolarmente i turisti.

Nel primo caso ben cinque persone, invece che tre come dichiarato, soggiornavano all’interno dello stabile. Nel secondo caso, sempre con un limite di tre persone, sono state ritrovate all’interno invece ben otto persone.

In via delle Sirene invece, in due piccole abitazioni, vivevano costipati ben 20 bengalesi. Gli extracomunitari erano stati registrati ma non avevano versato l’imposta. Controllato anche un residence in via Previtirei. Qui il gestore aveva registrato l’immobile su PayTourist ma i versamenti erano irregolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *