Movida estiva, controlli della Polizia: denunce e sanzioni in 4 locali

Condividi sui social!

SALERNO. Controlli ai locali della movida a Salerno ed in Provincia. Denunce e sanzioni Personale della Polizia di Stato appartenente alla Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Salerno, nei decorsi giorni ha effettuato un serie di controlli ad esercizi pubblici in questo capoluogo ed in provincia.

Nel corso dei servizi sono stati controllati, in particolare, 4 esercizi pubblici (due bar e due discoteche presso stabilimenti balneari) e sono emerse le seguenti violazioni. Al titolare di un esercizio di piano bar con musica dal vivo in Fisciano sono stati elevati due verbali, rispettivamente per aver impiegato 2 persone con mansioni di addetti alla sicurezza senza essere iscritte nell’apposito registro prefettizio, per un importo di euro 1666,66, e per aver omesso di esporre il cartello contenente la lista degli ingredienti utilizzati nei prodotti di pasticceria esposti al banco per la vendita al consumo, per un importo di euro 2000,00.

I controlli presso una discoteca – stabilimento balneare in Vietri sul Mare hanno consentito di denunciare un uomo a piede libero per aver esercitato abusivamente l’attività di agenzia per la fornitura a terzi di personale con mansioni di addetti sicurezza senza essere in possesso della licenza prefettizia di cui all’art.134, attività sanzionata dall’art.140 TULPS.  Nei suoi confronti, inoltre, è stato emesso verbale, per aver fornito 3 persone con mansioni  di addetti alla sicurezza senza essere iscritte nell’apposito registro prefettizio, per un importo di euro 1666,66.

Il titolare di una discoteca – stabilimento balneare in Pontecagnano Faiano è stato denunciato a piede libero per aver omesso di collocare gli estintori nelle aree predisposte e previste dal certificato di agibilità ex art.80 TULPS da utilizzarsi in caso di emergenza. Presso lo stesso locale, inoltre, nei confronti del titolare di un’agenzia di investigazione è stato elevato verbale per aver fornito 1 persona con mansioni di addetta alla sicurezza senza essere iscritta nell’apposito registro prefettizio, per un importo di euro 1666,66.

Nei confronti del titolare di un bar sito in Pontecagnano Faiano è stato elevato verbale per aver omesso di tenere a disposizione dei clienti l’apparecchio di rilevazione del tasso alcolemico, nonché di esporre le previste tabelle relative alla descrizione dei sintomi e della concentrazione alcoolica delle bevande, per un importo di euro 400,00.

Complessivamente, infine, nei primi tre locali sono stati elevati quattro verbali nei confronti di altrettante persone per aver svolto mansioni di addetto alla sicurezza senza essere iscritti nell’apposito registro prefettizio, per un importo di euro 1666,66 a testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *