M5S, Saiello – Cammarano: “In Campania lesi il diritto allo studio e al lavoro”

Condividi sui social!

Comunicato stampa


M5S, Saiello – Cammarano: “In Campania lesi il diritto allo studio e al lavoro”

 

La deputata Virginia Villani “Sulle problematiche dei docenti ho già informato il Sottosegretario al MIUR Salvatore Giuliano e intendo chiedere al Ministro Bussetti di trovare una soluzione urgente”

“Facciamo appello all’ufficio scolastico regionale della Campania affinché si attivi immediatamente per pubblicare le graduatorie delle classi di concorso transitorio già concluse”. Lo dice il Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio Regionale Gennaro Saiello.

“E’ inconcepibile che per meri intoppi burocratici o ricorsi di pochi, vengano vanificati gli sforzi di quegli insegnanti idonei alle assunzioni in ruolo”. Dure anche le parole del Consigliere regionale Michele Cammarano, “L’anno scolastico è in procinto di iniziare e queste lentezze avranno gravi ripercussioni sul normale svolgimento dei percorsi didattici e a rimetterci saranno in primo luogo i ragazzi stessi”.

“I precari che hanno partecipato al concorso FIT bandito nel febbraio 2018, che per molte classi di concorso è terminato con l’esame di tutti i candidati, in questi giorni stanno protestando per la mancata pubblicazione delle relative graduatorie di merito”. “Il ritardo nei lavori e la lentezza delle procedure da parte dell’USR per la Campania non consentirà a questi docenti abilitati di poter partecipare alla tornata di immissione nei ruoli prevista per il prossimo 1° settembre”, lo denuncia la deputata del Movimento 5 stelle Virginia Villani componente della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati.

“Ho tempestivamente rappresentato il problema al Sottosegretario al MIUR Salvatore Giuliano e intendo chiedere al Ministro Bussetti di trovare una soluzione urgente. Una possibile via d’uscita potrebbe essere una deroga alla disposizione che prevede la possibilità di procedere alle nomine in ruolo solo in presenza di graduatorie definitive regolarmente approvate entro il 31 agosto. I posti loro riservati per legge, potranno essere assegnati non appena l’USR per la Campania approverà le relative graduatorie differendo di qualche giorno la data di pubblicazione.

  E’ un danno enorme che i precari stanno subendo e non vorrei che, come già capitato in altre occasioni, debbano essere i Tribunali a porre rimedio all’inefficienza dell’Amministrazione Scolastica. Mi impegnerò affinché il MIUR si faccia carico dei riconosciuti ritardi e trovi una soluzione a riguardo. Sollecitiamo con forza i funzionari dell’Ufficio Scolastico Regionale della Campania affinché si attivino immediatamente per garantire prima possibile la pubblicazione delle graduatorie delle classi di concorso che hanno già concluso tutte le fasi del concorso previsto dal decreto 59 del 2017.” nota Virginia Villani.

“A questo proposito abbiamo inviato all’ufficio regionale della Campania e anche all’assessore all’istruzione una richiesta di chiarimenti in merito a questa controversa vicenda – concludono Saiello e Cammarano – che nella nostra regione si ripercuote sul diritto allo studio e sul diritto al lavoro dei cittadini”.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *