Eboli, bottigliate e lanci di pietre nel centro storico: la denuncia dei cittadini

Condividi sui social!

EBOLI. Una nottata di tensione quella tra venerdì e sabato, nel centro storico di Eboli. Secondo quanto riporta Il Mattino infatti si sarebbero verificati diversi episodi di tensione tra alcuni stranieri, con bottigliate e lanci di sassi dalle finestre e balconi delle case.

A denunciare il tutto un residente italiano, che si è rivolto ai carabinieri. I fatti si sono verificati tra piazza San Nicola, via Vocca e via Vacca si sono fronteggiati alcuni stranieri.

«Si lanciavano contro di tutto, bottiglie rotte e pietre di grandi dimensioni» ha spiegato il residente, sottolineando come all’arrivo dei carabinieri i soggetti in questione si sono dileguati, solamente per tornare e riprendere i loro scontri quando gli investigatori hanno lasciato la zona.

Siamo preoccupati per i nostri figli. Non possiamo vivere chiusi in casa o con il terrore che qualche ragazzo, tornando nella sua abitazione, venga colpito in maniera irreparabile» ha concluso.

Le tensioni, a quanto pare, aleggiavano in zona già dal 20 agosto. Al centro di tutto, secondo quanti riferiscono alcuni residenti, donne e soldi. 4 giorni dopo si è raggiunto l’apice, con gli episodi di guerriglia. L’attività investigativa è iniziata ed i residenti sperano in provvedimenti.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: