Leva obbligatoria, Cirielli: “giuste motivazioni, ma si riparta da servizio volontario”

Condividi sui social!

SALERNO. “Condivido le motivazioni che spingono il ministro dell’Interno Matteo Salvini a chiedere la reintroduzione della leva obbligatoria. Perchè ritengo sia fondamentale ricordare ai giovani italiani che oltre i diritti esistano anche i doveri e inoltre l’obbligo di difendere la Patria è previsto nella Costituzione. Ed è giusto che lo Stato insegni come difendere la Patria. Tuttavia, suggerirei al ministro dell’Interno di finanziare l’istituzione di una guardia nazionale su base volontaria, come esiste in tantissime Nazioni; una sorta di servizio militare volontario. D’altro canto viene finanziato un servizio civile ed è giusto finanziare anche quello militare”.

Lo afferma Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati e responsabile Giustizia di Fdi.

“Bisognerebbe ripartire dall’esperienza positiva “mini naja” rifinanziando l’idea messa in campo dall’allora ministro della Difesa Ignazio La Russa” – spiega Cirielli, ricordando che “è già stata depositata nella legislatura 2008-2013 (marzo 2013) una proposta di legge di Fratelli di Italia, approvata all’unanimità in commissione Difesa, che ripristina il servizio militare su base volontaria”.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: