Nocera Inferiore: moglie di un vigilie urbano sversa abusivamente i rifiuti

Condividi sui social!

Nocera Inferiore. La moglie di un vigile urbano sversa abusivamente i rifiuti in via Papa Urbano VI, nella zona di Cicalesi a Nocera Inferiore, e il marito avrebbe inveito contro un cittadino che la stava rimproverando fino a farlo allontanare dalla paura. L’incredibile vicenda, emersa grazie alla pubblicazione di un video ripreso dalle telecamere di sicurezza di un ristorante della zona, ha scatenato un terremoto di polemiche a Nocera Inferiore, i complimenti per i cittadini onesti che hanno fatto la segnalazione e l’immediato intervento del sindaco, Manlio Torquato .

È iniziato tutto sabato scorso alle 11,30: da una Fiat Punto fermatasi nella zona di Cicalesi, è scesa una donna per gettare sacchi di rifiuti lì dove non dovevano esserlo. Già in altri casi, purtroppo, come denunciato dai residenti, ignoti avevano creato veri e propri cumuli di rifiuti nella strada. Un giovane residente in zona, vista la scena ha subito fatto marcia indietro con la propria auto e ha affiancato la Punto per redarguire la donna, inoltre ha anche scattato alcune fotografie dello sversamento di rifiuti in orari e soprattutto in un luogo non deputato. A bordo della Panda c’era anche il marito della donna, riconosciuto come un agente della polizia municipale di Nocera Inferiore, il quale, invece di abbassare il volto dalla vergogna per l’accaduto, è sceso dall’abitacolo e avrebbe inveito contro il cittadino, arrivando addirittura a strattonarlo e costringendolo di fatto ad allontanarsi velocemente mentre continuava ad urlargli contro.

La scena è stata ripresa dalle telecamere di un ristorante e postata su Facebook, taggando anche il sindaco Manlio Torquato. L’aggredito è poi andato in ospedale per le cure e per farsi refertare. Il primo cittadino ha subito contattato il comandante dei vigili urbani, Giuseppe Contaldi . «Dopo aver anch’io visionato il filmato su Facebook – ha infatti dichiarato Torquato ho incontrato subito il comandante della polizia locale sollecitandolo formalmente al rapido svolgimento dei necessari accertamenti e all’adozione delle sanzioni e dei provvedimenti conseguenti. L’Amministrazione comunale svolge da tempo attività di monitoraggio e videosorveglianza in numerosi punti della città e ben venga come in questo caso la collaborazione dei cittadini, cui va fatto un plauso per il senso civico. Una collaborazione che può essere solo utile e contribuisce a fare da ulteriormente deterrente». Il sindaco ha poi annunciato: «Stiamo comunque ulteriormente provvedendo a dotare di un nuovo impianto di videosorveglianza l’intero sistema dei controlli cittadini».

Sui social network tantissimi i commenti stizziti dei cittadini, soprattutto perché a sversare i rifiuti sarebbe stata una donna alla presenza del marito, agente della municipale, al quale è deputato il controllo anche del decoro urbano: in pratica avrebbe dovuto multare la moglie. Ma a suscitare clamore è stata la reazione successiva, quell’attacco veemente certo non immaginabile da parte di un tutore della legge. Pertanto, nonostante pare che il vigile urbano in questione sia prossimo alla pensione, la città attende, nel caso sia confermato che si tratti di un agente della Polizia locale, che vengano adottati i provvedimenti disciplinari conseguenti.

Fonte: laCittà

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: