Sarno, medicina e progresso: Si alza dalla sedia a rotelle grazie a Lokomat

Condividi sui social!

Tina Stabile, una paziente del Centro di Riabilitazione di Sarno è tornata a camminare dopo diversi anni in sedia a rotelle.

Tutto grazie a Lokomat l’Esoscheletro Robotizzato. 

Il “Renzullo Centro di Riabilitazione” è l’unica in Campania ad avere questo strumento innovativo che lavora per far si che persone sfortunate tornino a camminare.

Grazie a questo strumento si è potuto intervenire sulle facoltà di recupero dei pazienti colpiti da patologie deambulatorie, come la paralisi di entrambi gli arti inferiori, paralisi di tutti e quattro gli arti, e di tutta una serie di altre patologie della sfera motoria quali Paralisi Cerebrali Infantili, Ictus, Lesioni Midollari, gravi Cerebro-Lesioni acquisite, Sclerosi Multipla e Parkinson.

Queste le parole di Nello Ranzullo, il direttore della struttura:

«Sostanzialmente il Lokomat si presenta formato da due ausili indossabili, agli arti superiori ed inferiori, i quali vanno ad alleggerire e quasi annullare il peso corporeo.

L’esoscheletro robotizzato, usufruibile nelle due versioni, quella adulta e quella pediatrica, racchiude appieno quella che è la politica aziendale del Renzullo Centro di Riabilitazione e rispecchia il modus operandi che è alla base del nostro operato da ormai più di un ventennio, ovvero avere il coraggio di fare quello che gli altri non fanno, perché é la qualità a generare emozioni».

Fonte: Salernonotizie.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *