Salerno, rifiuti speciali al porto: Guardia di Finanza sequestra 60 tonnellate

Condividi sui social!

SALERNO. Rifiuti speciali al porto di Salerno, blitz della Guardia di Finanza in mattinata, dove hanno sequestrato circa 60 tonnellate di materiale di provenienza furtiva.

Nell’ambito di alcuni accertamenti all’interno dell’area doganale del Porto, ha scovato in sette diversi containers, circa 60 tonnellate di materiale di scarto di varia natura: pneumatici, motori, accessori per vetture, compressori di frigoriferi cariche di gas ed infine alcuni pannelli fotovoltaici.

Le vittime dei colpi erano state le maggiori società di telefonia operanti sul territorio nazionale, il tutto per un valore superiore ad 1 milione di euro.

I rifiuti in questione giungevano illecitamente in Burkina Faso, nell’Africa Orientale. Il tutto accompagnato, ovviamente, da documenti falsi. Nell’ambito della attività, il personale della Guardia di Finanza ha proceduto alla denuncia di sette indagati, alcuni dei quali di nazionalità africana: sono accusati di traffico illecito di rifiuti e ricettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *