Cava, non solo politici ma anche funzionari invischiati con camorra: continua l’inchiesta

Condividi sui social!

CAVA DE’ TIRRENI. Oltre ai politici anche alcuni funzionari invischiati nell’affare che ha visto politica e camorra a braccetto a Cava de’ Tirreni. A quanto pare alcuni dipendenti avrebbero assecondato il Clan Zullo. Questo quanto detto dal collaboratore di giustizia Giovanni Sorrentino alla Dda.

Subito dopo l’operazione lampo che ha visto gli inquirenti arrivare a Palazzo di città e fermare 52 persone il magistrato ha nuovamente ascoltato Sorrentino.

Al pentito è stato chiesto nuovamente di ripercorrere le vicende sotto la lente d’ingrandimento e di fare i nomi delle persone coinvolte. Al momento sembra anche che abbia confermato le accuse nei confronti di Enrico Polichetti, ex vicesindaco della città metelliana.

Oltre ai politi, appunto, anche due dipendenti municipali. Gli episodi presi in esame riguarderebbero alcune manifestazioni pubbliche. Stand, tributi non pagati e simili.

Le persone arrestate in seguito al blitz sono 14, con 52 totali iscritte nel registro indagati.

 

(fonte LA CITTà)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *