Eboli, Partito Comunista: “Contrari alla manifestazione contro la Lega”

Condividi sui social!

Comunicato stampa


Il 29 e il 30 settembre la Lega organizzerà una convention regionale, già denominata Pontida del Sud, a Campagna.
Subito si sono scatenate le polemiche e alcune forze politiche hanno pensato di organizzare una contro manifestazione.

Noi del PCI di Eboli pensiamo che questo tipo di risposta non sia solo sbagliata ma anche controproducente e suggeriamo una risposta silenziosa.

Naturalmente pensiamo che la campagna di odio scatenata dalla Lega, così come le propose politiche che avanza siano inaccettabili per qualunque persona dotata di buon senso (non diciamo di sinistra) e che abbia a cuore la democrazia. Perché sprecare energie organizzando una manifestazione contro la manifestazione della Lega?
Non possiamo, però, ignorare che hanno vinto in una competizione elettorale democratica e ora stanno cercando di governare a modo loro (peggio non si può, secondo noi).

Sappiamo però che non vogliamo dare loro lo spunto per presentarsi come vittime!
Noi non siamo “quelli che sanno solo protestare” e che non sanno accettare la sconfitta.
Noi pensiamo, invece, che è prioritario riprendere il cammino della sinistra, sgomberandolo da un bel po’ di macerie: dobbiamo combattere l’idea che ormai non c’è più nulla da fare e che non sia possibile cambiare la situazione.
E’ necessario dare un senso alla voglia di cambiamento che si avverte nelle persone democratiche e progressiste e lo si può fare solo tornando a radicarci nei territori.

Noi del PCI ci proveremo e diciamo a coloro che manifestano contro il razzismo e le divisioni che non ce ne staremo a braccia conserte.

Dobbiamo ricostruire una coscienza democratica che respinga ogni rigurgito di questo nuovo fascismo che fa della xenofobia e della discriminazione gli argomenti attorno cui aggregare l’estremo disagio che oggi vive il popolo italiano.

Non limiteremo la nostra azione alla sottoscrizione di appelli. Serve molto di più: vogliamo proporre al Paese un’idea diversa di società, in cui la solidarietà e la giustizia sociale spazzino via definitivamente ogni tentativo di ritorno ad un passato fascista e razzista.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *