Centro d’accoglienza ad Auletta, parla il presidente della cooperativa: “su di noi solo fango e bugie”

Condividi sui social!

AULETTA. “Su di noi solo fango e bugie”. Non ha peli sulla lingua il presidente della Cooperativa Namastè, che gestisce il centro d’accoglienza sito nel comune di Auletta.

Nei giorni scorsi la struttura è stata sgomberata su disposizione della Prefettura a causa di carenze igienico sanitarie. I migranti ospiti, 25 per la precisione, sono stati trasferiti in altri Cas nel salernitano e nel casertano.

“Il centro di accoglienza Lontrano non è stato chiuso ma ha solo sospeso l’attività per poter risolvere una carenza legata alla fornitura idrica” ha precisato il presidente Maria Rosaria Mattia.

“Sono state dette tante menzogne e qualcuno ci ha dipinto come delinquenti gestori di un lager – ha continuato -. Le cose non stanno affatto in questo modo e possiamo dimostrarlo con documenti, foto e video contrariamente a quello che i 4 migranti che sono stati allontanati hanno voluto far credere attraverso una lettera inviata alla Prefettura e con delle foto e video che dimostrano quella che è la loro verità ma non quella che è la realtà dei fatti”.

(fonte e foto La Città)

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: