Rubano energia elettrica per casa d’appuntamenti: nei guai tre persone a Pontecagnano

Condividi sui social!

PONTECAGNANO. Rubano l’energia elettrica per alimentare una casa d’appuntamenti, nei guai tre persone a Pontecagnano. I soggetti in questione sono stati denunciati dalle fiamme gialle, che hanno scoperto due immobili ad uso civile che si approvvigionavano di corrente attraverso allacci pubblici sulla rete pubblica. In uno di questi, come detto, era stato stabilito un racket della prostituzione.

Coadiuvati dai tecnici specializzati della società di gestione della rete, gli uomini della Finanza hanno riscontrato e confermato i resti di furto di energia elettrica effettuati tramite un pericoloso ma sofisticato sistema di by-pass.

I militari hanno confermato la possibile letalità dell’impianto in quanto realizzato con una rischiosa operazione di allaccio diretto alla rete elettrica principale, sia sotterranea che aerea

I due edifici venivano utilizzati in modi diversi: il primo come residenza per la famiglia, con tanto di piscina, vista sul mare e forno a legna, la seconda invece, di proprietà di un professionista salernitano ma di fatto in uno ad un pregiudicato, usata come centro per il racket della prostituzione.

Sei gli occupanti identificati all’interno dello stabile, tutti extracomunitari: tre donne colombiane e tre rumeni, tra cui una donna. Le successive operazioni di perquisizione hanno consentito ai Finanzieri di rinvenire, all’interno delle stanze utilizzate per le prestazioni sessuali, oltre a numerosi accessori erotici e sex toys, una gran quantità di preservativi, indizi inequivocabili dell’attività che veniva consumata.

Tali elementi, unitamente agli ulteriori ed immediati approfondimenti, hanno portato alla denuncia a piede libero del professionista e del pregiudicato per furto aggravato di energia elettrica e favoreggiamento della prostituzione; per la proprietaria dell’area attrezzata con piscina è scattata la denuncia per il solo reato di furto aggravato di energia elettrica.

Tutti rischiano pene fino a 10 anni di reclusione.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: