Sarno, detenuto si suicida in carcere: due persone indagate

Condividi sui social!

SARNO. Si tolse la vita nella sua cella, tra le mura della casa circondariale di Secondigliano, il 19 giugno del 2013. Ora per morte di Aniello Esposito sono indagate due persone: per la precisione un medico ed una guarda penitenziaria.

Esposito, infatti, fu segnalato 16 volte nella casistica “eventi critici” per episodi di aggressione, danneggiamento, resistenza e ferimenti ed eterolesionismo. Secondo quanto riporta La Città, dunque, l’avvocato dei familiari ha impugnato la richiesta di archiviazione. Per questo motivo le due persone sopracitate saranno sottoposte a processo.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: