Battipaglia, “O’ Surdato ‘nnammurat” alla festa del 4 novembre: scattano le polemiche

Condividi sui social!

BATTIPAGLIA. “O’ surdato ‘nnammurat” alla festa del 4 novembre a Battipaglia scattano le polemiche, con gente che lascia la manifestazione prima del previsto.

Prima della deposizione della corona sul monumento dei caduti le note della celebre canzone napoletana hanno risuonato per la piazza. Non tutti, però, hanno gradito la scelta dell’Amministrazione, lasciando la manifestazione prima della conclusione e rendendo noto il proprio disappunto.

«Come associazione Battipaglia Nostra, diciamo che la scelta è stata fuori luogo, nonostante parli di un soldato al fronte  esordire ancor prima della deposizione della corona con un pezzo “neo melodico”, mi sembra di cattivo gusto vista la solennità e il raccoglimento che il momento imponeva» ha spiegato Gianno Corizzo.

A fargli coro anche l’ex assessore di Forza Italia, Michele Gioia: «Ormai siamo su una via di mezzo tra il pacchiano, il trash cafone, il ridicolo e l’ignoranza. Alla celebrazione ufficiale dell’Amministrazione comunale, per la festa del 4 Novembre, si canta ‘O surdato ‘nnammurato: una vergogna infinita e un’offesa alla storia di quegli uomini» sono state le parole durissime dell’ex assessore azzurro.

 

(fonte e foto Il Mattino)

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: