Cava de’ Tirreni: prima la lite, poi cerca di investire 7 persone. Movida quasi fatale

Condividi sui social!

CAVA DE’ TIRRENI. Prima la lite, poi una volta uscito ha tentato di investire ben 7 persone con la sua vettura. Ora un giovane di 18 anni, residente a Pagani, si trova agli arresti domiciliari con l’accusa di tentato omicidio. Era da poco passata la mezzanotte quando, in via XXV Luglio, il 18enne si è messo alla guida della sua auto ed ha tentato di investire il gruppo di persone con le quali, poco prima, aveva avuto un battibecco.

Il ragazzo è stato subito bloccato dagli agenti di Polizia di Stato. A quanto pare il tutto è nato da divergenze di tipo calcistico tra i tifosi della Cavese e della Paganese. Per i testimoni il tutto è esploso dopo una battuta innocua, che ha però scaldato gli animi e portato quasi alla tragedia.

7 persone feriti, solo uno in gravi condizioni.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: