Nocera, da maestra a prof ma senza aumento: il tribunale le da ragione

Condividi sui social!

NOCERA INFERIORE. All’avanzamento di carriera non è corrisposto un adeguamento contributivo. Per questo motivo, una maestra d’asilo salernitana, diventata poi docente di ruolo alle superiori ha dovuto denunciare tutto al Tribunale del lavoro di Nocera Inferiore.

Nocera, da maestra a prof ma senza aumento: il tribunale le da ragione

Tramite l’avvocato Salvatore Crisci, ha chiesto «l’accertamento del suo diritto al riconoscimento integrale del periodo di lavoro svolto come docente di ruolo di scuola materna per complessivi anni 6, con i conseguenti effetti giuridici ed economici di rideterminazione dell’anzianità di servizio e del trattamento economico».

Depositato il ricorso il 23 marzo 2018, dopo otto mesi la professoressa ha ottenuto giustizia. Il giudice del lavoro Raffaella Caporale del Tribunale del lavoro diNocera Inferiore,con sentenza dell’8 novembre scorso, ha accertato il riconoscimento integrale del servizio di ruolo prestato come docente di scuola materna dall’1 settembre 2000 al 31 dicembre 2006 e quindi ogni effetto giuridico ed economico.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: