Nocera Inferiore: aggredisce e riduce quasi in fin di vita la moglie, rumeno a processo

Condividi sui social!

Finisce a processo per maltrattamenti e lesioni L.C. , romeno mandato a processo dalla procura di Nocera Inferiore, per aver aggredito in numerose occasioni la sua compagna.

Le indagini partirono dopo la scoperta della donna, da parte dei carabinieri, in strada, ridotta in fin di vita con evidenti lesioni su buona parte del corpo. La vittima aveva già denunciato il marito, nel tempo, riferendo di atti intimidatori, minacce, botte e violenze quotidiane. «Con cadenza quotidiana – recita il capo d’imputazione – ingiurie, minacce, con epiteti volgari e minacce di morte specifiche, con litigi e aggressioni fisiche fino a colpirla con schiaffi e pugni». Spesso anche con un bastone. L’episodio più grave risale al 24 luglio 2016, con la donna aggredita con violenza in casa, fino alla fuga per strada. Fu proprio lì che i carabinieri la trovarono, mentre chiedeva aiuto. L’uomo fu interrogato dal gip, dopo l’arresto, spiegando di uno stato depressivo della donna, a suo dire certificato clinicamente, con attribuzioni di responsabilità, manie persecutorie e tentativi di suicidio fin da quando si trovavano entrambi in Romania. Insomma, l’uomo negò ogni accusa a suo carico, spiegando di aver litigato più volte con la donna ma di non averla mai toccata.

Ora per l’imputato, romeno come la donna, 43enne residente in Italia da tempo, è fissato il processo davanti al giudice del Tribunale monocratico di Nocera Inferiore.

Fonte: ilMattino

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: