Scafati, pesce non tracciato: sequestrate 2 tonnellate di prodotti ittici

Condividi sui social!

SCAFATI. Maxi operazione condotta dai militari delle Capitanerie di porto di Salerno e Castellammare di Stabia, coadiuvati dagli agenti della polizia municipale e dal personale dell’Asl di Salerno. Sotto la lente di ingrandimento sono finite due pescherie a Scafati  dove si è proceduto al sequestro di circa 2 tonnellate di prodotti ittici di vario genere. Pesce esposto senza le prescritte informazioni di tracciabilità ed etichettatura previsti dalla normativa comunitaria e nazionale.

Scafati, pesce non tracciato: sequestrate 2 tonnellate di prodotti ittici

E’ stata inoltre riscontrata la presenza di quattro lavoratori in nero e la mancanza del rispetto delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. Alle due attività è stata imposta la sospensione dell’esercizio commerciale e sono state elevate sanzioni amministrative per un importo totale di circa 200 mila euro oltre al deferimento alla competente Procura della Repubblica di Nocera dei responsabili delle predette attività commerciali per il cattivo stato di conservazione dei prodotti posti in vendita in luoghi non idonei, accertata dal personale sanitario dell’ASL di Salerno.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: