Cava dei Tirreni: sotto sequestro uno dei locali più noti della movida salernitana

Condividi sui social!

Cava dei Tirreni. Presenti in un locale della movida cavese quattro volte il numero di persone che era autorizzato ad ospitare, così inevitabilmente il locale è finito sotto sequestro. Gli agenti dei Nas sono entrati in azione nella notte tra venerdì e sabato, d’intesa con il procuratore Antonio Centore e coordinati dal maggiore Vincenzo Ferrara , in due locali di corso Principe Amedeo, tra i più accorsati del centro, supportati dal Nucleo Ispettorato lavoro di Napoli e Salerno e dei comandi territoriali, dell’Asl e del comando provinciale dei vigili del fuoco.

A finire sotto sequestro preventivo è stato il “Fresconi Café”, a causa del superamento della capienza massima consentita dall’autorizzazione all’attività: al posto di massimo 105 persone ne sono state contate 450, tante da inficiare la sicurezza sui luoghi di lavoro e mettere in pericolo la pubblica incolumità.

Il locale da tempo organizzava ogni venerdì una serata esclusiva a cui ambivano molti giovani proveninenti da tutta la provincia salernitana. Un duro colpo quindi per il locale che fino ad una decisione definitiva dovrà restare chiuso.

Fonte: laCittà

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: