Napoli, sciame sismico sul Vesuvio: nuove scosse nella notte

Condividi sui social!

NAPOLI. A distanza di poche ore dal comunicato emesso dall’INGV relativo all’incremento dell’attività sismica sul Vesuvio  sono state registrate due nuove scosse di terremoto di debole entità nel cratere del vulcano napoletano. I due movimenti tellurici sono stati registrati alle 20.09 di ieri sera e alle 00.42 di oggi 3 dicembre.

Napoli, sciame sismico sul Vesuvio: nuove scosse nella notte

Le due scosse hanno raggiunto, rispettivamente, la magnitudo 2.3 e 2.4 con ipocentro fissato a circa 2 km di profondità. Epicentro di entrambe le scosse localizzato in corrispondenza del cratere del Vesuvio, all’interno della camera magmatica. Le due scosse sono state avvertite alle pendici del vulcano con tremori e boati, in particolare in occasione della scossa di magnitudo 2.4 sulla scala Richter. La percezione del sisma è stata senza dubbio amplificata dal silenzio notturno. Diverse le segnalazioni da Ercolano, San Giorgio a Cremano, Torre Annunziata, Torre del Greco, Ottaviano, Somma Vesuviana, Massa di Somma, Boscotrecase, Sant’Anastasia, Terzigno, Trecase, San Giuseppe Vesuviano, Portici e Boscoreale.

“Chiediamo che la Protezione Civile inizi a lavorare concretamente sulle prove di evacuazione. Senza allarmismi ma con fermezza – dichiara Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale – vanno realizzate quanto prima le prove operative con tutti i cittadini che devono sapere esattamente cosa fare, come muoversi, come rispondere alle sollecitazioni degli addetti della protezione in caso di eruzione. Per tale motivo ho chiesto una riunione ad hoc della Commissione Ambiente e Protezione Civile per accelerare le prove di evacuazione e chiudere i piani di evacuazione nei comuni dove non sono stati realizzati”.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: