Pontecagnano: Le notti dei Rasunie, un tuffo nelle origini

Condividi sui social!

Tutto pronto per Le notti dei Rasunie: gusti e tradizioni picentine lungo le vie della città, la prima tappa del Musée Éclaté che conduce alla riscoperta degli ingredienti e delle materie prime tipiche del territorio utilizzate fin dall’antichità.

Si svolgerà nei giorni 7, 8 e 9 dicembre, in via Isonzo a Pontecagnano Faiano (SA), l’evento che rievoca nel titolo l’antica famiglia etrusca vissuta a Pontecagnano nel VII secolo a.C. Tre notti all’insegna della convivialità, del vino e del buon cibo, che da sempre rappresentano momenti di incontro e di confronto per le comunità.

L’obiettivo è quello di creare un legame tra il ricco passato della città etrusca e il patrimonio di tradizioni enogastromiche, artigianali e culturali che caratterizza il territorio di Pontecagnano e dei Picentini.

Il percorso, organizzato in collaborazione con Mestieri e Sapori, si snoda nel centro della città, ripercorrendo i luoghi di importantissime scoperte archeologiche che, attraverso il Museo senza limiti, il museo cittadino, si intende riscoprire e valorizzare.

Si parte la sera del 7 dicembre, alle 18.00, con il taglio del nastro accompagnato dalla danza popolare Spaccapaese dei Lithodora e dall’esibizione degli artisti di strada del Circo Brigante di Potenza, che allieteranno i bambini e le loro famiglie con spettacoli di fuoco.

In programma, alle 19:00, il laboratorio di educazione alimentare “il Pane” a cura di Cristina Miceli, della Pro Loco Città Amina e di Dance Evolution 2.

L’8 dicembre alle 18.00 la serata ha inizio con la musica degli Utungo Tabasamu e prosegue con le esibizioni degli artisti di strada Lino’s Street Circus ed i loro spettacoli di giocoleria.

Alle 19:00 laboratorio di giochi da tavola con rievocazioni etrusche a cura dell’associazione Avalon.

Per la serata del 9 dicembre in programma le esibizioni degli artisti di strada “Lino’s Street Circus”, il laboratorio sul vino “Il Terroir ed i suoi vitigni” a cura dell’Enoteca 2.0 e dell’associazione L’acino d’uva.

Grande chiusura alle 22:00 con il sound mediterraneo de “I Via Toledo”.

Tutte le sere degustazioni negli stand enogastronomici all’insegna della riscoperta degli ingredienti e delle materie prime del territorio. I laboratori e le degustazioni sono gratuiti.

 

“Attendiamo con trepidazione l’inizio di questo evento che animerà le strade cittadine dal 7 al 9 dicembre: una manifestazione densa di contenuti, di spunti, di soprese.- ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Adele Triggiano-. L’intento che ha accomunato tutti gli attori di questa grande impresa è stato, infatti, fin da subito, quello di valorizzare la storia e le tradizioni, trasferendole nell’era contemporanea. Confidiamo in una nutrita partecipazione da parte di residenti e non, che senz’altro apprezzeranno questo momento consacrato al buon cibo, alla musica, alle origini della nostra città”.

 

“Continuiamo sulla strada della concretezza. – ha inoltre asserito il Sindaco Giuseppe LanzaraCom l’organizzazione de La Notte dei Rasunie dimostriamo, infatti, che nessuno sterile attacco potrà distoglierci dal nostro obiettivo primario: fare delle cose e farle per bene. Grazie a chi ha collaborato a questa idea progettuale e grazie a chi vi prenderà parte contribuendo a rendere festose e vive le strade della nostra città”.

 

L’evento rientra nel più vasto progetto “Musée Éclaté − Museo senza limiti”, che nasce allo scopo di valorizzare lo straordinario patrimonio culturale di Pontecagnano Faiano. Una serie di iniziative, percorsi culturali, ludico-didattici e delle tipicità enogastronomiche accompagneranno la comunità nei prossimi mesi, alla riscoperta dei luoghi archeologici e delle tradizioni culturali del territorio.

Tutti i giorni fino alle 19:00 sarà possibile visitare il Museo Archeologico Nazionale e la Mostra documentaria “La Città nel Museo. Percorso nei luoghi archeologici di Pontecagnano” (biglietto intero 2 euro; ridotto 1 euro).

E per chi vuole trascorrere insieme ai bambini una domenica mattina diversa all’insegna dell’archeologia, della cultura e del divertimento, il 9 dicembre alle ore 11:00 presso il Museo Archeologico Nazionale partono i “Laboratori di Musée éclaté”, in programma fino al mese di giugno 2019.

  1. Si inizia con “La Preistoria in città”, una visita tematica che condurrà adulti e bambini a scoprire nel Museo i luoghi e le testimonianze precedenti all’arrivo degli Etruschi. Di seguito i bambini saranno impegnati in un laboratorio di ceramica durante il quale, osservando e toccando le copie di vasi realmente rinvenuti a Pontecagnano, potranno riprodurre con l’argilla i contenitori utilizzati durante l’Età del Rame (3500-2300 a.C.).

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: