Salerno, arrestati durante il blitz di maggio: due parcheggiatori abusivi tornano in libertà

Condividi sui social!

SALERNO. Arrestati durante il blitz di maggio, ora due parcheggiatori abusivi tornano in libertà. A deciderlo il Gip del Tribunale di Salerno che, durante l’incidente probatorio, ha raccolto le testimonianza delle vittime degli indagati, che hanno ridimensionato la condotta dei due. A quanto pare gli individui in questione non avrebbero mai costretto i residenti a versare l’obolo.

A.F. e V.G., secondo quanto riporta Il Mattino, si dividevano un’area sita sul lungomare Colombo. Nei loro confronti è rimasto solo un tentativo di estorsione e per questo motivo la loro condotta è stata definita come occasionale e, dunque, non necessita di una misura cautelare.

A.F., però, è anche noto per essere accusato di aver ucciso a calci la sua cagnetta Chicca, di soli 6 mesi.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: